AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SISC
IL COMUNE

Comunicati Stampa

IL “LANCIO DEL SACCHETTO” COSTA A BRONTE 188 EURO E 4 PUNTI SULLA PATENTE

Data Comunicato 15/03/2018
Testo
BRONTE – (15 marzo 2018) – Costerà caro ad un brontese di 34 anni, gettare dal finestrino della propria auto in corsa un sacchetto di rifiuti.
L’uomo a bordo di una Fiat Uno, percorrendo la strada che “viaggia” parallelamente alla Ss 284 Bronte – Adrano, giunto in contrada Fiteni ha abbassato il finestrino del lato guida, ha invaso la corsia opposta di marcia nel tratto dove la striscia è continua ed infine, senza neanche rallentare il veicolo, ha lanciato un sacchetto di rifiuti verso un’area che solitamente gli “sporcaccioni” trasformano in una discarica a cielo aperto.
L’uomo pensava così di essersi disfatto dei rifiuti, ma non ha fatto i conti con le telecamere di videosorveglianza fatte istallare un po ovunque dall’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Graziano Calanna.
La sua “bravata” infatti è stata ripresa interamente, con i filmanti che sono stati visionati dagli agenti del Corpo di Polizia municipale che, dopo aver individuato l’uomo, gli ha comminato una multa di 188 euro, togliendogli ben 4 punti dalla patente.
“Non conosco il protagonista di questa vicenda – ci dice il sindaco, Graziano Calanna – ne tanto meno è importante che io sappia di chi si tratta. Le regole devono essere uguali per tutti ed i miei concittadini sanno che ormai da circa un mese ci stiamo impegnando con lusinghieri risultati nella raccolta differenziata e che non possiamo tollerare più scarichi abusivi di rifiuti nelle strade di campagna o fuori dall’abitato. I Cittadini – continua - sono stati avvertiti in tutti i modi, ovvero attraverso stampa, radio, tv e social. Chi si ostina a violare le ordinanze gettando rifiuti per strada, come se fosse un diritto, sappia che rischia di pagare”.
E sono veramente tante le telecamere di videosorveglianza fatte istallare dal Comune. Fra quelle fisse nelle zone più frequentate dagli “sporcaccioni” e quelle mobili, che di volta in volta vengono spostate, sono circa 30 le telecamere oggi in funzione.
“Dobbiamo per forza dissuadere i cittadini a gettare abusivamente i rifiuti – conclude il sindaco – e convincerli a fare la raccolta differenziata. Lo dobbiamo non solo per la salvaguardia del territorio, ma soprattutto per il bene dei nostri figli, cui speriamo di consegnare una Città che ha fatto propri i concetti della salvaguarda dell’ambiente ed un territorio più pulito e più salubre”.

L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto

Documenti :

Dettagli IL__LANCIO_DEL_SACCHETTO.rtf