AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SISC
IL COMUNE

Comunicati Stampa

IN GRADUATORIA I PROGETTI PER METTERE IN SICUREZZA LE SCUOLE DI BRONTE

Data Comunicato 27/11/2018
Testo
BRONTE – (27 NOVEMBRE 2018) – L’Assessorato dell’Istruzione della Regione siciliana premia la volontà dell’Amministrazione comunale di Bronte di rendere gli istituti scolastici più sicuri da diversi punti di vista, a beneficio degli studenti e dei docenti che vi studiano e lavorano 
Su 231 progetti di messa a norma degli impianti ricevuti da tutta l’Isola, la Regione ne ha dichiarati ammissibili di finanziamento solo 141.
Il Comune di Bronte di progetti ne aveva presentati 4 e tutti sono stati dichiarati ammissibili. Anzi i primi 3 si sono addirittura classificati all’ 11’, al 17’ ed al 35’ posto, dimostrando un’elevata capacità amministrativo-progettuale.
“Grande merito – afferma il sindaco Graziano Calanna – va all’equipe di esperti di progettazione che mi collaborano, all’Ufficio tecnico ed ai professionisti che in Comune stanno effettuando uno stage. Adesso attendiamo i singoli decreti di finanziamento che ci permetteranno di elevare il livello di sicurezza nelle nostre scuole”.
E gli edifici interessati dal provvedimento sono i plessi Spedalieri e Marconi, la scuola materna di via Modigliani e la Scuola media Castiglione.
“La Regione, – continua il sindaco - attraverso i fondi europei, ha previsto una somma di 50 mila euro per ogni istituto scolastico, per ottimizzare i livelli di sicurezza in generale e rendere efficienti, più di quanto lo siano oggi.
Così ho dato mandato all'Ufficio tecnico di effettuare accurati sopralluoghi per evidenziare le criticità che attraverso questi finanziamenti potevano essere superati. E dai sopralluoghi – ribadisce - è emerso come gli impianti elettrici non sempre sono funzionanti, mancano un po ovunque le strisce antiscivolo, la segnaletica di emergenza è quasi sempre assente o carente, l'illuminazione spesso è scarsa, manca il sistema di segnalazione acustica in caso di incendi, i sistemi di spegnimento incendi con gli estintori dovrebbero essere ammodernati ed in alcune scale esterne manca il corrimano, senza considerare che in qualche istituto mancano del tutto i maniglioni antipanico nelle porte indicate come uscita di emergenza.
Criticità – conclude - che dovevamo assolutamente risolvere. Per questo, appreso delle misure di finanziamento, come ormai nostra buona abitudine, abbiamo deciso di partecipare”.
E ricevuta la classifica dei progetti ammessi, comincia il countdown nell’attesa dell’arrivo del decreto. “Attendiamo – conclude Graziano Calanna – tenendo informata la Città. Arrivato il decreto vedrete: noi saremo velocissimi”.

L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto

Documenti :

Dettagli IN_GRADUATORIA_PROGETTI_SICUREZZA_SCUOLE.doc