AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità Progetto SISC
IL COMUNE

Comunicati Stampa

INIZIATI I LAVORI NEL PRONTO SOCCORSO

Data Comunicato 15/07/2019
Testo
BRONTE – (15 luglio 2019) – Dopo che qualche giorno fa è stata circoscritta l’area del cantiere, questa mattina sono iniziati i lavori di ristrutturazione del Pronto soccorso dell’Ospedale Castiglione Prestianni di Bronte.
Da contratto i lavori dovrebbero durare 7 mesi, quindi a febbraio 2020 si potrebbe inaugurare la struttura rinnovata.
In tanti, e fra questi vi sono i sindaci del comprensorio, sperano però che si finisca prima.
Per questo hanno da tempo annunciato di voler seguire i lavori giorno dopo giorno.
E così, oggi in tarda mattinata, il sindaco di Bronte, Graziano Calanna, insieme con il collega di Maletto, Pippo De Luca, hanno effettuato un sopralluogo, cui era presente quasi tutta la Giunta municipale di Bronte.
Gli operai nel primo giorno di vero lavoro avevano già provveduto a liberare ambulatori e corridoi degli impianti elettrici e di climatizzazione. Oggi continueranno nel riaspetto del cronoprogramma.
“E noi seguiremo passo passo questi lavori. – afferma il sindaco Graziano Calanna  - Il ricordo di quelli generali dell’ospedale iniziati nel 2006 e mai finiti è ancora troppo forte e soprattutto non è ancora risolto. Per questo, tempi previsti alla mano, verificheremo costantemente l’andamento dei lavori e non avremo remora alcuna nel denunciare eventuali ritardi o incongruenze. Massimo a febbraio l’ospedale dovrà avere il nuovo Pronto soccorso”.
Contemporaneamente sindaci ed amministratori hanno avuto conferma della funzionalità del Pronto soccorso provvisorio, sistemato nei locali prospicenti a quello vecchio. “Anzi – ribadisce Calanna sono più ampi e luminosi rispetto a quelli vecchi. Certo ci auguriamo che il Pronto soccorso ristrutturato sia ancora più bello e funzionale”.
Ed allora vale la pena ricordare come sarà il nuovo Pronto soccorso. Con 753 mila euro sarà molto più grande di quello attuale, passando dai 240 metri quadrati di quello vecchio ai 600 previsti dal progetto. Avrà la “camera calda” che consente di effettuare il passaggio del paziente dall’ambulanza all’ospedale in un ambiente chiuso e riscaldato. Inoltre raddoppiano i posti letto, passando da 4  a 8 e verranno realizzati 3 diversi ambulatori cui far accedere i pazienti: uno per i codici bianco e verde, un altro quelli in codice giallo ed il terzo per i pazienti in codice rosso.
Sara realizzata una sala di attesa per i pazienti in barella oggi assente e dei locali per accogliere e smistare il pubblico.
“Sarà un ottimo Pronto soccorso – conclude Grazino Calanna – come abbiamo potuto verificare durante la presentazione del progetto in Comune. Mi incoraggia la sinergia raggiunta con il direttore dell’Asp, Maurizio Lanza. Vedrete – conclude fiducioso - l’opera sarà pronta nei tempi previsti”.
       
L’Addetto stampa
Gaetano Guidotto

Documenti :

Dettagli INIZIATI_I_LAVORI_NEL_PRONTO_SOCCORSO.doc